Girardi Energia - Luce e Forza



Consorzio Rio Moletta

Nel 1990 Franco Girardi è tra i soci fondatori del Consorzio Irriguo e di Miglioramento Fondiario Rio Moletta, in Bussoleno, nato dall’unione dei tre preesistenti consorzi titolari delle antiche concessioni di derivazione d’acqua in sponda destra del torrente Moletta.

Il Consorzio Irriguo Bealera di Falcemagna e Foresto, il Consorzio Irriguo Bealera del Gerbido e il Consorzio Irriguo Bealere Grangie e Calusetto, attraverso un sistema complesso ed integrato di opere di presa, di ripartizione, di adduzione e di distribuzione, frutto del lavoro di generazioni, garantivano sin dal XIX secolo l’esercizio dell’irrigazione alle rispettive utenze.

Con la costituzione del Consorzio Irriguo e di Miglioramento Fondiario Rio Moletta viene avviata la realizzazione dell’impianto di irrigazione in pressione in tutto il comprensorio consortile, modificando il sistema di irrigazione da scorrimento a pioggia e dotando la comunità di uno strumento di gestione della risorsa idrica moderno ed efficiente.

L’impianto di irrigazione a pioggia del Consorzio svolge altresì funzione di presidio per la prevenzione e la lotta contro gli incendi boschivi, grazie alla capillare diffusione di idranti lungo tutta la rete e alla vasca di carico in località Grangie, che rappresenta un punto d’acqua per il prelievo mediante elicottero.

Oggi il Consorzio raccoglie 475 utenti e gestisce una superficie irrigabile complessiva pari a 153 ettari, contribuendo a contrastare l’abbandono dell’agricoltura di montagna.

Il sistema di derivazioni irrigue è strettamente interconnesso con gli impianti Gerbido e Colombera e Girardi Energia opera in stretta collaborazione col Consorzio per la razionalizzazione e l’integrazione degli utilizzi della risorsa idrica, un elemento prezioso per la vita e lo sviluppo, sostenendone attivamente l’attività fin dalla fondazione.

Inaugurazione impianto irriguo

Inaugurazione impianto irriguo

Consorzio Argiassera e Richettera

L’ambito del Consorzio Irriguo Bealera Argiassera-Richettera ricade in parte sul Comune di Bussoleno e in parte sul Comune di Chianocco e raccoglie 480 utenze irrigue.

Le prima documentazione sulla presenza di un canale per la distribuzione delle acque, nell’ambito dell’attuale Consorzio, è data da testimonianze verbali in cui si riporta che, in un enunciato scritto, la marchesa Adelaide di Susa riconosce alla comunità locale della Argiassera-Richettera il diritto d’uso dell’acqua che attualmente ancora vi scorre.

I primi atti scritti risalgono al 29/05/1918 con la presentazione della richiesta al Genio Civile intesa ad ottenere il riconoscimento del diritto di derivazione nel succitato canale da cui risulta l’antichità dell’utenza e l’esercizio continuo della derivazione per tutto il trentennio anteriore alla promulgazione della Legge 10/08/1884 n. 2644, quindi dal 1850 circa. Le condizioni allora autorizzate sono ancora tutt’oggi valide ed operative.

Il 17/01/1957, in occasione della realizzazione dell’impianto di irrigazione a pioggia, viene approvato uno specifico statuto e successivamente un regolamento attuativo in data 26/11/1967 e una integrazione in data 8/12/1968. Il 9/04/2011 viene approvato il vigente statuto e successivamente il regolamento attuativo in data 12/03/2012.

Con la realizzazione dell’impianto di irrigazione a pioggia e con la condivisione di una parte delle strutture irrigue è stato realizzato anche un impianto di produzione di energia elettrica a servizio delle borgate Argiassera-Richettera e Meisonetta.

Attualmente la produzione di energia elettrica non è più a servizio delle borgate e l’impianto è stato acquisito e totalmente rinnovato dalla Girardi Energia.

Fin dai primi giorni del suo insediamento la Girardi Energia ha operato in stretta collaborazione col Consorzio condividendo e rispettando i principi di questo consorzio che da sempre ha cercato di garantire la gestione e l’uso di una risorsa insostituibile, rinnovabile ma non infinita.

Consorzio Argiassera e Richettera

Vasca di carico impianto Irriguo